Home PageComune di Tizzano

Comune di Tizzano

ti trovi in: EMERGENZA FRANE

Situazione del dissesto idrogeologico nel territorio comunale. Aggravamento della situazione della frazione di Pietta

Tizzano Val Parma, 28/01/2014 

COMUNICATO STAMPA – SITUAZIONE DEL DISSESTO IDROGEOLOGICO NEL COMUNE DI TIZZANO VAL PARMA aggiornamento del 28/01/2014

 

 

Tizzano Val Parma – La situazione della frana della frazione di Pietta nei giorni scorsi si è notevolmente aggravata. Il fronte di frana rischia di occludere il letto del torrente Parmossa. Già nella giornata di venerdì 23 gennaio i residenti e i proprietari delle case poste in località Mulino di Pietta sono stati avvertiti e allertati dal Comune di Tizzano Val Parma della possibilità di essere coinvolti dall’azione di rigurgito delle acque del torrente stesso. Nelle giornate di sabato e domenica sono interventuti: i tecnici di Iren per verificare la possibilità di riattivare la condotta fognaria interrotta in corrispondenza del fronte di frana; i tecnici di Socogas che hanno provveduto alla messa in sicurezza delle linee di distribuzione del gas liquido evitando gravi conseguenze causate dalla rottura delle tubazioni con relativa dispersione del gas all’interno delle abitazioni.

Nella giornata di oggi 28 gennaio è stata segnalata alla competente autorità regionale, il Servizio Tecnico di Bacino, la presenza di pericolose fratture di taglio presenti all’interno dell’abitato di Pietta e l’aggravamento della situazione strutturale degli edifici presenti lungo la scarpata sovrastante il versante interessato dal movimento franoso. Il sopralluogo eseguito con tempestività questa mattina dai tecnici regionali ha confermato le preoccupazioni esternate dal personale tecnico del Comune di Tizzano. Dai rilievi eseguiti è stata appurata l’estrema pericolosità dell’attuale assetto idrogeologico del versante e i conseguenti problemi di carattere strutturale sui fabbricati presenti. I provvedimenti conseguenti hanno determinato la chiusura al traffico veicolare dell’unica strada di accesso pubblico alla frazione di Pietta e alla dichiarazione di inagibilità degli edifici posti a ridosso della nicchia di distacco. Trattasi di abitazioni residenziali, fabbricati agricoli e l’oratorio. I sopralluoghi sono stati eseguiti alla presenza dei proprietari degli edifici che sono stati anche preavvertiti sulla inevitabile adozione dei provvedimenti di sgombero. Nella giornata di domani 29 gennaio saranno notificate le ordinanze del Sindaco.

I sistemi di monitoraggio dei movimenti franosi di Capriglio-Pianestolla e di Boschetto non hanno evidenziato alcuno spostamento dei fabbricati oggetto dei controlli. La situazione rimane in costante monitoraggio.

Proprietà dell'articolo
creato: martedì 28 gennaio 2014
modificato: martedì 28 gennaio 2014